Meridiani e Chakra

image

Secondo la medicina tradizionale cinese la materia è infusa di una sottile energia, chiamata chi o qi, che si manifesta attraverso la vibrazione, la circolazione e le onde di movimento. L’energia chi scorre lungo una rete di canali chiamati meridiani, che si estendono per tutto il corpo come un’intricata ragnatela.
Quest’ultima può essere paragonata a un secondo sistema nervoso che collega il corpo fisico e il più sottile sistema di energia che lo circonda.
Secondo il modello cinese, esistono dodici paia di meridiani e ogni paio è associato a un diverso organo.
Il primo riferimento a tale rete di energia viene fatto nel Nei Ching, o Yellow Emperor’s Classic of Internal Medicine, scritto durante il regno dell’imperatore Huang Ti fra il 2697 e il 2596 a.C.
Il concetto dell’energia chi trova ancora posto nella cultura moderna, e milioni di persone sono convinte che per assicurare al proprio corpo un buono stato di salute fisica e mentale sia fondamentale permettere a quest’energia di scorrere agevolmente e uniformemente.
La tradizionale medicina cinese presenta vari metodi per facilitare il movimento di energia al fine di preservare lo stato di benessere e incoraggiare lo sviluppo spirituale. I movimenti fluidi del QiGong e del Tai Chi e le tecniche dell’agopuntura e dell’agopressione ricorrono alla conoscenza dei meridiani per eliminare gli arresti di energia e curare la malattia. Tutti i maestri di Qi Gong sono in grado di diagnosticare la malattia leggendo l’anatomia sottile.
Secondo il maestro di Qi Gong, Zhi-xing Wang, le malattie non sono nient’altro che un arresto del flusso di energia nel corpo.
La circolazione di quest’energia sottile può eliminare tale arresto e, quindi, curare la malattia.
Naturalmente, in molti si chiederanno se esistono prove scientifiche dell’esistenza di simili canali di energia o meridiani. Vent’anni fa, un ricercatore giapponese, il dottor Hiroshi Motoyama, inventò una macchina, la AMI (apparatus for measuring the functions of the meridians and corresponding internal organs, ovvero dispositivo per la misurazione delle funzioni dei meridiani e degli organi interni corrispondenti) per misurare le caratteristiche elettriche dei dodici meridiani principali. Dopo aver studiato più di cinquemila soggetti con l’ausilio di questa apparecchiatura, che funziona applicando sulla pelle, ai “punti di entrata” di ogni meridiano, ventotto elettrodi, Motoyama rilevò una chiara correlazione fra meridiani elettronicamente disarmonici e la presenza di una malattia nell’organo associato.
Oggi sono presenti sul mercato diverse macchine per rilevare il differenziale elettrico nel corpo umano.



Il Sistema dei Chakra
(per una descrizione più dettagliata dei chakra si rimanda alla sezione apposita)

Le tradizioni medica e mistica orientali condividono la convinzione che particolari centri, conosciuti come “chakra”, sostengano un ruolo fondamentale nella circolazione dell’energia nel corpo. I sette chakra principali sono legati inestricabilmente al sistema dei meridiani.
I chakra possono essere definiti come dei “trasformatori”, che al tempo stesso ricevono, assimilano e trasmettono energia.
Sono in grado di raccogliere e conservare diversi tipi di energia, e possono inoltre modificare le loro vibrazioni per potere così utilizzare tale energia per scopi diversi.
Chi desidera visualizzare i chakra, provi ad immaginare dei fiori dai petali vibranti e colorati attaccati alla spina dorsale con fili invisibili.
Questi sono intrecciati nel sistema nervoso e distribuiscono nel corpo l’energia di ogni chakra. I chakra ricevono informazioni sullo stato dei corpi sottili continuamente.
I sette centri chakra controllano le ghiandole principali del sistema endocrino e influenzano sia lo stato fisico che psicologico.
Le associazioni dei chakra sono leggermente diverse fra Oriente ed Occidente, cosa che può spiegare come mai individui di una delle due culture trovino difficile sentirsi totalmente a proprio agio nell’altra cultura.
Ogni chakra ha una propria “velocità di pulsazione”; alcuni vibrano molto velocemente, altri più lentamente, a seconda di quelle che sono le cure e le attenzioni che ogni individuo riserva al proprio corpo. Se un chakra non funziona correttamente, ecco che influenzerà i chakra che si trovano al di sopra e al di sotto di esso.

Come interagiscono i Sistemi di Energia

Sebbene i sistemi di energia vengano, per comodità, considerati entità separate, in realtà sono tutti collegati e interagiscono continuamente, funzionando come un’entità energetica. I meridiani collegano e passano attraverso gli organi del corpo (può essere d’aiuto immaginare i meridiani come fiumi di energia costantemente in movimento, che fluiscono dentro e fuori l’uno dall’altro). Oltre ai canali di energia già menzionati ne esistono altri otto, i cosiddetti meridiani straordinari, che si spostano fra il corpo eterico e quello fisico e agiscono come una sorta di riserva di energia, prendendo in prestito punti dai meridiani degli organi e creando i loro passaggi fra il sistema nervoso e quello circolatorio.
Questi meridiani sono legati alla vitalità e agli stati emotivi/mentali dell’individuo. La loro funzione primaria è quella di nutrire i meridiani principali con energia, qi o forza vitale. Il meridiano straordinario più importante si sposta lungo il centro del corpo, collegandosi diretta mente con i chakra principali che, a loro volta, sono legati ai corpi sottili. Questi ultimi, nessuno escluso, entrano ed escono dal corpo attraverso svariati chakra o punti di ingresso.
Il sistema sottile di energia può essere visualizzato come una serie di strati diafani tenuti al loro posto da sottili membrane che li separano, ma al contempo permettono loro di estendersi l’uno nell’altro.
Per quanto riguarda l’aura è importante ricordare che è un riflesso della vitalità fisica: più si è equilibrati e in salute e più grande è il campo aurico. Quest’ultimo può irradiarsi anche a oltre un metro dal corpo, poiché la sua energia investe l’intero sistema di corpi sottili.
In condizioni di cattiva salute, l’aura torna vicino al corpo per cercare di conservare energia vitale.
L’intero sistema di energia è in continuo movimento e tali energie si scambiano, ridistribuiscono e riequilibrano costantemente.

"Il corpo è il luogo privilegiato del Cosmo dove si manifesta l'energia creatrice del Sé"
tao

Albo Operatori
Albo Operatori Reiki e Cristalloterapia.

 

Corso Meditazione
Le tecniche dinamiche e statiche per eliminare tensioni e stress.

Certificazioni Reiki

 

Iter Formativo

 

Reiki Professionale

 

Il Reiki

 

Il Reiki di Mikao Usui nella sua profonda essenza tra la tradizione Giapponese e quella Occidentale, con alkaemia®.

 

Reiki entra in Ospedale in Italia

Primo Livello Reiki
SHODEN

Secondo Livello Reiki
OKUDEN

Terzo Livello Reiki
SHIHAN

Maestrato Reiki
SHINPIDEN

Tecniche Reiki Originali Giapponesi

 

Pratica Reiki

 

Reiki e Cristalli Maestri

 

Karuna Reiki Operatore

Karuna Reiki Master

 

Yoga

 

La disciplina che unisce il corpo e la mente in alkaemia.

 

Corso Yoga Integrale

Corso Yoga Sensible

Corso Slow Yoga

Corso YogaQi

Corso Yoga Light

Corso Yoga d'Estate

Corso Yoga Insegnanti

 

ilgiardinodeilibri
Libri Dvd e Cd musicali consegnati a casa.

Lettini Massaggio
Scopri i migliori lettini portatili per terapie a casa tua con alkaemia.

Sale Himalayano
Il sale non sbiancato e lavorato manualmente.
La Cristalloterapia
Introduzione al mondo dei cristalli.
Corso Cristalloterapia
La conoscenza del benessere attraverso l'uso dei cristalli
I gioielli dei Chakra
Per la nostra armonia interiore.

Reliquie del Buddha
Esposizione alle reliquie del Buddha.
Incontro con Sciamani
La conoscenza dei Wixarikà (Huichol) ad alkaemia
Perchè ci ammaliamo?
Il nostro Ki, i nostri pensieri ed il Karma.

La Cristalloterapia
Introduzione al mondo dei cristalli.
Corso Cristalloterapia
La conoscenza del benessere attraverso l'uso dei cristalli
I gioielli dei Chakra
Per la nostra armonia interiore.